Non sarà Castelluccio...

La piana di Castelluccio di Norcia, sui monti Sibillini, è famosissima tra i fotografi naturalisti per l'incredibile quantità di fioriture che riempie i campi di lenticchie proprio sotto il paese. Ma campi fioriti si possono trovare in molte altre località. E anche nella Tuscia, ovviamente.


Si tratta sempre di un notevole spettacolo. E soprattutto, è possibile "immergersi" letteralmente in questo mare di colori e profumi alla ricerca dello "scatto giusto" e significativo. Cosa non facile proprio per la straordinaria abbondanza di stimoli cromatici e iconografici.


Con un po' di pazienza e di attenzione la cosa è comunque possibile. Conviene ovviamente lavorare sullo sfocato e sulla scarsa profondità di campo allo scopo di isolare alcuni dettagli tra la massa di forme che circonda ogni singolo fiore.


Ecco sopra un fiordaliso ripreso nel campo in apertura, che si trova appena fuori il borgo di Ischia di Castro. Sotto un'altra inquadratura.


In un prato a Farnese, invece, ho incontrato alcune graziose orchidee selvatiche (Ophrys bertoloni) che ho cercato di riprendere in modo meno usuale, e cioè dall'alto, per evidenziare il bel labello, caratterizzato da una piccola sella "a specchio".


Commenti