TUSCIA in 3D - La mostra

La Tuscia è una terra straordinaria e “magica”, per questo non è facile raccontarla, anche fotograficamente. Occorre infatti rendere al meglio, e in modo spettacolare, quelle che sono le sue caratteristiche uniche: le atmosfere, il retaggio storico e architettonico, i paesaggi senza tempo, i monumenti, i borghi, la natura segreta e affascinante, dalle forre ai boschi secolari con tutti i loro segreti...


Avendo accumulato un'ampia esperienza nel campo, hodeciso di realizzare una mostra in 3D dedicata ai luoghi più affascinanti e meno noti della Tuscia. Diverse ricerche hanno dimostrato che il pubblico trascorre, dinanzi ad una foto in 3D (Anaglifo), il 60% di tempo in più rispetto ad una foto normale. Il motivo è semplice: il coinvolgimento emotivo dato da un'immagine che sembra “viva”.
La mostra è costituita da immagini anaglittiche (o anaglifi) da visionare con gli appositi occhialini: in questo modo, oltre alle usuali due dimensioni di cui dispone ogni normale fotografia, è possibile godere della terza dimensione, la profondità, lo spazio, e avere davvero l’impressione di essere “nel posto” che si sta ammirando.
 Ho girato in lungo e in largo la nostra provincia cercando di trovare tutti i siti, i ruderi, i monumenti, i paesaggi degni di essere raccontati, e ne ho trovati moltissimi. La mostra non comprende le località più turistiche,  ma solo quelle che hanno colpito la mia fantasia. E' un lavoro che ho amato moltissimo realizzare, e che si rivolge agli appassionati (veri) di questa terra.
La mostra, realizzata in collaborazione con Archeotuscia, e grazie alla disponibilità dell’Ordine degli Avvocati di Viterbo, proprietario della chiesa di Santa Maria della Salute, e alla collaborazione del tour operator Paper Moon, nasce come contributo per cercare di rompere questo “incantesimo negativo” e far conoscere la Tuscia a un maggior numero di persone, a cominciare dai suoi stessi abitanti.

Commenti