Alba nebbiosa sul lago di Mezzano

Il laghetto vulcanico di Mezzano è una perla incastonata all'interno di una più ampia caldera, quella di Latera, che comprende tra l'altro diversi geositi. Circondato da campi e fitti boschi d'alto fusto, il lago si è conservato in maniera straordinariamente buona, dal punto di vista naturalistico, se si escludono le introduzioni di specie ittiche alloctone e la presenza della Nutria.


Certo, per cogliere tutta la magia di questo luogo occorre scegliere con cura la stagione e gli orari. In primavera è un tripudio di verde e insetti svolazzanti, ma è in inverno che le atmosfere divengono più "nordiche" e affascinanti. Soprattutto se ci si reca sulle rive dello specchio d'acqua all'alba di un giorno nebbioso...


Allora le atmosfere si fanno ovattate, il silenzio è rotto solo dallo "sgocciolare" dei rami e dal verso delle gallinelle d'acqua e delle folaghe. E tutto diventa "essenziale", solo forme isolate su uno sfondo completamente bianco...


Per un fotografo è sempre una bella sfida creativa, con la certezza finale di tornare a casa comunque pieno di emozioni positive. Di questi tempi, non è poco...


Commenti