Ponte Funicchio

In una piccola, angusta forra alle porte di Viterbo, si trovano i resti di ben quattro ponti di acquedotto. E' la forra del fosso Piscin di Polvere, che scorre a ridosso di due centri abitati etruschi di notevole importanza, Acquarossa e Ferento (che sopravvisse anche in epoca romana e fu rioccupata nel medioevo). 


Ponte Funicchio è straordinariamente ben conservato. Edificato con grossi massi squadrati di tufo, si eleva dal torrente con due arcate diseguali, che lo rendono magari poco armonico, ma affascinante. Era parte dell'acquedotto romano che riforniva la città di Ferento.


Come la gran parte dei monumenti della Tuscia, deve il suo interesse, oltre che all'aspetto archeologico, anche e soprattutto al contesto in cui è inserito, al paesaggio selvaggio e solitario della forra, e -per dirla tutta - anche alle difficoltà che occorre superare per raggiungerlo!

Commenti