Le vie cave di Sutri

Non sono molto note, ma le vie cave etrusche che si trovano sulla rupe retrostante il teatro etrusco-romano di Sutri meritano una certa attenzione. Sebbene molto più brevi e meno profonde di molte vie cave della Tuscia o della Toscana meridionale, tuttavia raccordano il pianoro dove si trova appunto il teatro con una collina soprastante descrivendo una curva piuttosto netta e soprattutto sono parallele tra loro, o quasi. Se si tratta di vie di comunicazione (come sostiene l'archeologia ufficiale) perché realizzarne due, una accanto all'altra? Un lavoro enorme, ben superiore a quello di realizzare una sola via cava più ampia (nel caso si ipotizzi che servissero al transito a senso unico, una per salire, una per scendere...).


All'ingresso e lungo il tragitto si trovano nicchie, arcosoli, incisioni troppo usurate per essere interpretate con facilità. Comunque, il luogo è davvero spettacolare, e facilmente raggiungibile dal teatro grazie a un sentierino attrezzato. Tra l'altro tutta l'area è in corso di recupero, il che lascia ben sperare per l'allargamento del parco archeologico, che è certamente tra i più notevoli della Tuscia.


E questo non soltanto per la presenza del teatro (comunque un monumento unico nel suo genere) ma anche per le molte tombe di epoca romana comprse nella necropoli monumentale lungo la Cassia...


Commenti