Approfondimenti intorno alla Piramide

Della cosiddetta Piramide Etrusca di Bomarzo abbiamo già parlato in questo blog. Ma vale la pena tornare su alcuni siti che sorgono non lontano da questo monumentale altare, forse di epoca romana, che tanta curiosità ha attirato negli ultimi anni (e pensare che fino al 1995 era praticamente sconosciuto...). Poco lontano dalla Piramide, infatti, se ne trova un'altra in sedicesimo.


Più piccola si, ma altrettanto interessante, perché collocata in un'area di uso certamente sacrale, come dimostra il "quadrato magico" inciso su una pietra vicino a una coppella votiva subito dietro il grande masso scolpito...


Proseguendo sul sentiero che costeggia a mezza costa la forra (piuttosto scomodo ma affascinante), si raggiungono poi i resti di Santa Cecilia. La buona notizia è che la benemerita associazione "Roccaltia" ha fatto un ottimo lavoro di risistemazione del sito (ancora in corso). Eh si che di buone notizie come questa, per la nostra amata Tuscia, ce n'è un bisogno disperato!


Concludo con un'immagine della strada scolpita nella pietra che dava accesso a Santa Cecilia dal pianoro soprastante (dove ora c'è il campo sportivo di Bomarzo). Un'opera di notevole livello tecnico, direi, visto che ha resistito a mille anni di intemperie...


Commenti