Una strada basolata sotto Bisenzio?

La straordinaria siccità che ha colpito la Tuscia, ha fatto abbassare di almeno un metro il livello del lago di Bolsena, mettendo all'asciutto tratti di costa normalmente coperti dalle acque.
Sotto il promontorio di Bisentium, dove sorse dapprima un insediamento dell'età del Bronzo, poi una città etrusca, romana, medievale, sopravvissuta sino alla metà del XIX secolo, si notano così numerose pietre che per la forma e la disposizione ricordano dei classici basoli di epoca romana. 


Ovviamente l'erosione e l'azione delle acque nel corso dei secoli, rendono difficile interpretare tali resti con assoluta certezza. Eppure, sembra difficile non pensare a una strada: non distante dal promontorio, infatti, si trovava un piccolo porto, a servizio della città. Oggi il porto è sommerso dalle acque, ma una strada costiera che lo raggiungeva poteva certamente esistere...




A parte queste considerazioni, rimane il fatto che, nonostante la maleducazione dei bagnanti e dei gitanti (specialmente se si spostano in motoscafo), questo luogo è davvero molto affascinante e piacevole, anche grazie alla limpidezza delle acque e alla presenza della folta vegetazione che ricopre il promontorio.