Poggio Rota a Pitigliano

Scoperto da Giovanni Feo nel 2005, lo Stone Circle di Poggio Rota nella valle del Fiora appena fuori Pitigliano, è l'unico ancora esistente in Italia, e rappresenta un vero e proprio osservatorio astronomico, utilizzato dagli uomini della civiltà di Rinaldone (4000-2000 a.C.) per calcolare le fasi solari e di alcune stelle...


A differenza di altre strutture simili, come Stonehenge, non si tratta di grandi massi lavorati e innalzati, ma di un'unica grande massa rocciosa scavata per creare i monoliti. Non si tratta nemmeno di un vero circolo: in realtà i "traguardi" di pietra sono disposti in un modo relativamente irregolare, a formare un pentagono. La loro disposizione, infatti, è legata alla necessità di creare corridoi che traguardino le posizioni dei corpi celesti.


Oggi la crescita della vegetazione rende difficile afferrare gli allineamenti, ma il sito di Poggio Rota (il nome è significativo!) esercita ancora un grande fascino su chiunque sia appassionato dei "misteri" archeologici...

Commenti