La Via degli Inferi a Cerveteri

La necropoli etrusca di Cerveteri è uno dei siti archeologici più noti d'Italia, visitato da centinaia di migliaia di persone e inserito nell'elenco dei siti UNESCO. Appena fuori dell'area gestita, però, si trovano diverse testimonianze lasciate "libere" alla fruizione del pubblico (purtroppo anche dei vandali), come la cosiddetta Via degli Inferi, l'antico tracciato che dalla città di Cerveteri conduceva appunto alla necropoli. Si tratta di un luogo ricco di suggestione, una sorta di via cava su cui si aprono numerose tombe, molte crollate, altre ben conservate. La strada si raggiunge costeggiando la recinzione dell'area archeologica gestita, voltando poi dapprima a sinistra e poi a destra lungo un'evidente sterrata in discesa. La passeggiata è abbastanza breve, ma vale la pena di fare la poca fatica!


All'estremità più bassa della strada antica, si trova una galleria che drenava (e drena tutt'ora) le acque dal pianoro sottostante le mura dell'antica Cerveteri: "l'imbuto" di raccolta è quello visibile nella foto sotto, con evidente la parete di roccia che delimita l'altipiano di Caere.


Ed ecco una delle tombe affacciate sulla via degli Inferi...


Commenti