Calanchi di Civita

Civita di Bagnoregio è una delle mete più note e frequentate della Tuscia viterbese. Difficile, d’altra parte, resistere al fascino di questo paesino tutto raccolto su uno sperone di roccia che tende a sgretolarsi, collocato al centro di una sorta di Grand Canyon in sedicesimo, con candidi calanchi che mutano forma, si può dire, di anno in anno. 


La posizione assolutamente strategica si aggiungeva alla fertilità dei terreni: ancora oggi lungo il sentiero che porta nei calanchi si trova un bellissimo castagneto da frutto. Passaggi e camminamenti residui, testimoniano la frequentazione assidua dei calanchi, dove si coltivava l’olivo e si lavoravano campicelli che in breve una frana poteva cancellare. 


D’altra parte proprio i continui disboscamenti realizzati per aprire nuovi terreni alle coltivazioni, hanno accelerato i fenomeni erosivi al punto da trasformare completamente l’aspetto dei luoghi. E’ questo mondo instabile e sempre mutevole a fare di Civita di Bagnoregio –già di per sé splendido borgo d’intatta atmosfera non a caso utilizzato come location per innumerevoli film – un’attrattiva irresistibile per migliaia di viaggiatori.


Commenti