La Solforata sul Marta (Tuscania)

Poco a sud di Tuscania, lungo il percorso della strada delle Poppe e direttamente sulle rive del fiume Marta (in questo tratto compreso all'interno della Riserva Naturale Provinciale Tuscania), si trova un'interessante sito geologico, la Solforata. Si tratta, ovviamente, di una risalita di gas sulfurei (idrogeno solforato) legata al vulcanesimo del monte Cimino, che ha creato un ambiente "estremo" anche a causa dell'attività umana.



Nel XIX secolo, infatti, venne aperta qui una cava per l'estrazione dello zolfo, come dimostrano anche alcuni ruderi presenti nel bosco circostante. Una grande frana, però, travolse i lavoratori (pare con diverse vittime), e dunque l'attività venne abbandonata. Nei dintorni ci sono diverse necropoli etrusche, e un'antica strada, a dimostrazione del fatto che l'area ha conosciuto una lunga frequentazione umana, a dispetto della solitudine e della pace in cui è immersa oggi.



Commenti