La Piramide Etrusca di Bomarzo

Collocata in realtà nel territorio comunale di Soriano al Cimino, la cosiddetta "Piramide" etrusca è uno dei monumenti più singolari della Tuscia. Più che altro è davvero un unicum. Si tratta di un enorme altare rituale, su cui venivano sacrificati animali (sono visibili i canali dove scorreva il sangue delle vittime per essere raccolto), perso per millenni tra i boschi della forre del torrente Castello.


Questo autentico canyon è stato scavato dalla forza delle acque nel tenero tufo vulcanico (siamo nella zona del monte Cimino). Nella foto sopra si vede, sullo sfondo, la valle del Tevere, di cui il torrente Castello è tributario. Nel corso dei secoli, la ricchezza delle acque, e la vicinanza alla Val Tiberina, hanno facilitato la nascita di insediamenti umani, tra cui quello di Chia.


La torre di Chia (foto sopra) è quanto rimane di un insediamento medievale: la sua notorietà è legata la fatto che fu acquistata, negli anni '70, da Pierpaolo Pasolini, che se ne era innamorato durante le riprese del film "Il Vangelo secondo Matteo", in parte girato proprio ai piedi della torre, lungo il torrente e nei pressi di un antico mulino (si trattava della scena del battesimo di Gesù). Lungo la forra, appena sotto Bomarzo, si trova anche l'insediamento di Santa Cecilia, immerso nel bosco, in un ambiente di grande fascino. Una traccia di sentiero conduce da qui sino alla "Piramide".


Questo insolito monumento venne scoperto soltanto nel 1991, e tutt'ora non è stato studiato in modo approfondito. Di certo, trovarsi all'improvviso in sua presenza, dopo aver camminato nel bosco, è una delle esperienze più emozionanti che sia possibile fare in questo angolo di mondo! Nei dintorni, a testimoniare la continuità della frequentazione umana, si trovano delle antiche case medievali scavate nella roccia.


Commenti

roberto ha detto…
Questa notizia con la foto della piramide etrusca è suggestiva ed interessante, non si hanno notizie da nessuna parte nel web.

Posti così belli e poco conosciuti!

Complimenti per il tuo blog lo seguo con molto interesse.
Belle foto!

Roberto
Mau A ha detto…
Mi piacerebbe sapere che tipo di illuminazione artificiale utilizzi per questo genere di fotografie, sperando che si tratti di accessori leggeri e non troppo costosi. Tuttavia, devo farti i miei più sentiti complimenti per il blog (e tutta la passione che c'è dietro); io sono un grande amante della Tuscia e i tuoi post sono davvero utili per me: proprio ieri sono andato a cercare Santa Cecilia e la Piramide Etrusca senza ottenere risultati però. Dal campo sportivo di Bomarzo non ho trovato alcun sentiero: purtroppo l'erba era più alta di me, forse non l'ho visto. Ci riproverò in autunno. Ciao e grazie.